Disney Store fa sentire i bassi… e vince

soundscapes.it

Gli addetti ai lavori, compreso chi scrive, talvolta si accontentano un po’ troppo. Chi poi non è dotato della caratteristica che accomuna molti, in ogni settore (l’onniscienza) talvolta dubita dei suoi pensieri, di ciò che sente.  Anzi di ciò che non sente bene. E quindi può capitare di pensare: “se in quasi tutti gli store la musica si sente male, soprattutto le frequenze basse, si vede che va bene così o che sentire bene, in fondo non cambia molto“. In realtà in quasi tutti gli store, compresi quelli in cui si spende non poco per la musica (diritti, music provider, etc) perché si sbaglia. Di grosso. Lo si fa perché arriviamo da decenni di “civiltà dell’immagine” (gli anni ’80 / ’90) e nonostante la qualità ormai alta degli impianti audio ed il costo abbordabile nel progettare ambienti acusticamente piacevoli, i vari “esperti” (architetti, ingegneri, marketing manager, direttori di…

View original post 261 altre parole